Un’Avventura, un Thriller, una Storia d’Amore e tanto altro ancora …

Il Vento Della Luna - Copertina

Novembre 2003, Nasiriya, Iraq Meridionale
Massimo Giusti è un giovane Tenente dell’Arma dei Carabinieri impegnato nell’Operazione Antica Babilonia, volta a pacificare il sud del Paese medio-orientale: il 12 novembre 2003 un camion cisterna imbottito di esplosivo distrugge la Base Maestrale, l’edificio che ospita i Carabinieri della Missione Italiana. Per Massimo Giusti è l’inizio di un dramma personale che si protrarrà per parecchi anni.
Dicembre 2010
In piena crisi economica e con le scorte di greggio e gas naturale in forte diminuzione, il mondo assiste impotente a tre disastri legati al mondo dell’energia: a distanza di poche ore nel Mar Baltico una serie di esplosioni distruggono la più grande piattaforma petrolifera del mondo, mentre l’oleodotto che attraversa l’Alaska per portare il petrolio negli Stati Uniti Orientali viene colpito da un attentato terroristico; infine il Bolivar Coastal Field, il maggiore giacimento di petrolio dell’intero Venezuela viene distrutto da un attacco aereo, atto dietro il quale si sospetta la mano del Pentagono.
Nel frattempo il mondo accademico è in fermento: una giovane ricercatrice di fisica, Farah Kristiensen, è pronta ad annunciare l’esistenza sulla Terra di giacimenti di Elio3, un isotopo dell’Elio, utilizzabile come sostituto dell’Uranio nelle Centrali Nucleari di nuova generazione con il vantaggio di non produrre scorie radioattive e con una resa energetica superiore. La giovane ragazza non sa però di essere in pericolo: una potente e spietata Multinazionale, guidata da un uomo che si fa chiamare “Sharru-Kin“, è disposta a tutto affichè il segreto non venga svelato, anche ad uccidere…
Tuttavia l’affascinante e intelligente Farah troverà dei preziosi alleati in Massimo e nella SPRINTE, una Società italiana impegnata in numerosi campi, compreso quello delle nuove fonti energetiche e che è guidata dalla nonna paterna di Massimo: Ornella Marin.
Partendo dal presupposto che le miniere di Elio3 fossero conosciute fin dall’antichità, Farah e Massimo vengono trascinati in un’avventura piena di emozioni, priva di un attimo di respiro, che metterà a dura prova le loro capacità fisiche e, soprattutto, i loro sentimenti: dal Pergamon Museum di Berlino al Louvre di Parigi, dal Quartiere dell’EUR di Roma fino al deserto iracheno, i due raccoglieranno decine di indizi che non solo li porteranno a comprendere se la teoria di Farah è vera, ma anche a confrontarsi con uno dei maggiori complotti che la storia dell’uomo ricordi.
Sullo sfondo di un Mondo che sta collassando, implodendo in una crisi energetica mai vista, Farah e Massimo, gli unici in grado di svelare la minaccia e riportare l’ordine, dovranno anche affrontare gli spettri del proprio passato e decidere se per entrambi vale la pena vivere il futuro …
Assieme …

Autore: Daniele Monte
Casa Editrice: youcanprint
Data Pubblicazione: Aprile 2018
Genere: Romanzo d’Avventura
ISBN Versione Cartacea: 9788827824221
ISBN Versione Digitale: 9788827827628
Pagine: 381, suddivise in Prologo, 3 Capitoli, Epilogo
Strumento di Pubblicazione: Cartaceo & Digitale
Lingua: Italiana

Foto dell'Autore Daniele Monte

Daniele Monte è nato a Pordenone il 29 agosto del 1980 e vive a Fiume Veneto (PN).

Accanito lettore di vari generi di romanzi, lavora come consulente informatico per numerose PMI del territorio in cui vive.

Il Vento della Luna è il suo primo romanzo.

Dopo aver conseguito la Maturità Classica. Daniele si è laureato in Scienze e Tecnologie Multimediali presso l’Università di Udine.

Coltiva numerose passioni, oltre alla scrittura ovviamente: è appassionato di auto in generale e di Formula 1 nello specifico, pratica il tennis e il ciclismo (anche se a livelli molto amatoriali), ama il Cinema, i Videogames e la Musica.

Nasiriya - La Base Maestrale dopo l'attacco

La città di Nasiriya venne fondata, agli inizi del 1800, sulle rive dell’Eufrate a circa 360 km a sud di Baghdad, vicino alle rovine della antica città sumera di Ur: la popolazione stimata (2003) è di mezzo milione di abitanti, la maggioranza musulmana sciita. Durante la Seconda Guerra del Golfo, iniziata nel 2003, la città è stata coinvolta in sanguinosi scontri: dapprima per la sua conquista e poi per il suo controllo.
Il 12 novembre 2003 un attentatore suicida si fece esplodere nei pressi della Base Maestrale, luogo prescelto come Quartier Generale dai Carabinieri italiani impegnati nella missione Antica Babilonia: quel giorno persero la vita 23 persone, di cui 19 italiani: 12 carabinieri, 5 soldati dell’esercito e 2 civili.
La città è nota per importanti giacimenti petroliferi, di uranio ed è attraversata da un importante oleodotto.

Ingresso del Pergamon Museum a Berlino, in Germania

Il Pergamonmuseum, o Museo di Pergamo, è uno dei maggiori musei archeologici del mondo, visitato ogni anno da quasi un milione di persone. Situato nell’Isola dei Musei, nel cuore di Berlino, il Museo prende nome dall’antica città di Pergamo in Anatolia, luogo da cui proviene una buona parte delle opere esposte.
Fondato nel 1830, il Museo ha subito una notevole evoluzione, superando quasi indenne la Seconda Guerra Mondiale ed ampliandosi con nuovi edifici che ospitano Mostre permanenti sulle civiltà fenicia, greca, romana e su quelle mediorientali.

Piramide del Louvre, Parigi, Francia

Il Museo del Louvre si trova a Parigi, in Francia, ed è uno dei più famosi musei del mondo, il primo per numero di visitatori: circa 9 milioni l’anno. Attualmente la collezione del museo comprende alcune delle più famose opere d’arte della storia umana, come la Gioconda, la Vergine delle Rocce di Leonardo da Vinci, Il giuramento degli Orazi di Jacques Louis David, La Libertà che guida il popolo di Eugène Delacroix, la Venere di Milo e la Nike di Samotracia. Il Museo è strutturato in modo da offrire al visitatore precise aree tematiche le quali vanno a contribuire alla composizione del “Tesoro del Louvre”, composto (a fine 2005), da:
100.000 opere di Archeologia mediorientale
50.000 opere di Archeologia egizia
45.000 opere di Archeologia greca, etrusca e romana
10.000 opere di Arte islamica
20.704 opere di Arti decorative
11.900 Dipinti
183.500 fra Stampe e disegni

Massimo Giusti

Massimo Giusti é un uomo di vecchi tempi: fedele in valori che stanno scomparendo é un lottatore anche quando la situazione sembra disperata. La sua vita é stata sconvolta da numerosi drammi: dalla perdita dei genitori in tenera età al dolore provato in Iraq, quando lui opera, come Carabiniere, nella Missione Antica Babilonia. Ed è proprio dagli avvenimenti che lo hanno visto protagonista in Iraq che é iniziata la caduta psicologica di Giusti, incapace di reggere di fronte alla sofferenza provata. Un tunnel da cui sembra impossibile uscire: ma il Destino ha deciso di indicare la corretta via a Massimo …

…In questo panorama Giusti aveva fatto il suo primo ingresso in una Caserma, distinguendosi immediatamente più per le sue capacità intellettive che per le, pur notevoli, attitudini fisiche… … in molti erano a conoscenza della popolarità che godeva fra le donne: parte di questo successo era dovuto all’aspetto, forte del metro e ottanta d’altezza per ottantacinque chili di peso, distribuiti su un fisico asciutto e allenato. Tuttavia ciò che colpiva realmente le donne erano i modi affabili, quasi cavallereschi, con cui Giusti le trattava …
-Dal Prologo

Farah Kristiensen

Farah Kristiensen é, al pari di Massimo Giusti, una donna dal carattere molto forte: affascinante ma sopratutto estremamente intelligente, è una giovanissima ricercatrice di fisica nucleare con alle spalle un passato segnato dal divorzio dei suoi genitori e dal trasferimento negli Stati Uniti, al seguito di sua madre. Combatte per affermarsi lavorativamente ma anche per trovare il padre che é uscito dalla sua vita quando più lei ne aveva bisogno. La sua combattività si riscontra nel suo carattere a volte eccessivamente aggressiva e poco fiduciosa nel prossimo: tuttavia anche lei dovrà cambiare per affrontare l’avventura che l’aspetta…

…il ricordo di quella giovane adolescente, un po’ scorbutica e sicuramente poco appariscente, si sovrapponeva all’immagine attuale, di una donna alta un metro e sessanta circa, dalla chioma castano chiara leggermente riccia che contornava un volto esaltato dai due occhi color nocciola che spiccavano sulla pelle rosa pallido aggredito dal gelo invernale…. ”
-Dal Capitolo 1

Sharru-kin

Sharru-kin é il soprannome dietro al quale si cela uno dei più potenti e spietati uomini sulla faccia della Terra. Nessuno, se non i suoi fedelissimi collaboratori, é mai riuscito a vederlo in volto e chi c’é riuscito non é a vivere tanto a lungo per poterlo raccontare. Guida la Marduk Company, una Multinazionale che ha esteso i propri interessi in quasi ogni ramo dell’economia, spesso facendo ricorso a tecniche violente per riuscire nei propri intenti.

“…indossava un saio nero, molto simile a quello indossato dai frati, con l’eccezione che questa versione non prevedeva alcun cappuccio. Alto all’incirca come Giusti, l’uomo aveva il volto segnato da parecchie rughe e i radi capelli neri erano striati di grigio … ”
-Dal Capitolo 3
  • PRIVACY
  • COPYRIGHT 2018 BY DANIELE MONTE – TUTTI I DIRITTI RISERVATI
  • SITO DELL’EDITORE – YOUCANPRINT